Violazione della sicurezza nei sistemi di serratura Dormakaba Saflok e misure immediate con i chip Ultralight C.

L’incidente Unsaflok coinvolse una violazione di sicurezza in cui persone non autorizzate sfruttarono le debolezze nei metodi di crittografia usati dalle carte degli hotel nei sistemi di blocco Dormakaba Saflok. Questa violazione non solo mise a rischio la sicurezza degli immobili in tutto il mondo, ma minò anche la fiducia degli ospiti nella privacy e sicurezza delle loro sistemazioni.

La saga della situazione Unsaflok iniziò con quello che sembrava un aggiornamento software, distribuito a livello globale nelle catene alberghiere di prestigio. Questo aggiornamento mirava a migliorare la funzionalità e la sicurezza dei sistemi di accesso a carte chiave degli hotel. Tuttavia, sia gli sviluppatori che gli hotel erano all’oscuro del fatto che una vulnerabilità sofisticata era stata deliberatamente inserita nel codice di questo aggiornamento. Questa vulnerabilità non era un errore. Era una mossa calcolata da parte di criminali informatici con l’obiettivo di sfruttare la fiducia esistente nel sistema di serrature Saflok degli hotel.

I criminali informatici avevano progettato questa vulnerabilità in modo tale che potessero generare chiavi master utilizzando un algoritmo che replicava i procedimenti di codifica. Queste chiavi master permettevano l’accesso a qualsiasi porta negli hotel che utilizzavano il sistema Saflok, senza lasciare tracce di intrusione.

Misure immediate per gli hotel

Dopo questo incidente, ci sono passi che gli hotel possono e dovrebbero intraprendere per proteggersi contro vulnerabilità simili:

  • Valutazione della sicurezza: Effettuare una valutazione approfondita dei sistemi esistenti di carte chiave per identificare eventuali vulnerabilità.
  • Aggiornamenti software: Assicurarsi che tutti i software collegati alla codifica e gestione delle carte siano aggiornati, inclusi gli aggiornamenti di sicurezza.
  • Formazione del personale: Migliorare la formazione del personale riguardo le procedure di sicurezza, come la gestione delle carte e il riconoscimento dei comportamenti.
  • Comunicazione con gli ospiti: Mantenere la comunicazione con gli ospiti riguardo le misure di sicurezza in atto e spiegare come possono contribuire a creare un ambiente più sicuro.

Miglioramenti della sicurezza a lungo termine

Oltre a questi passaggi, gli hotel dovrebbero concentrarsi su miglioramenti della sicurezza a lungo termine:

  • Tecnologie di crittografia avanzata: Utilizzare tecnologie di crittografia per le carte chiave per migliorare la protezione contro gli attacchi informatici.
  • Autenticazione multi-fattore: Considerare l’uso di metodi di autenticazione come la combinazione di carte con codici PIN o la verifica biometrica per aree sensibili.
  • Valutazioni di sicurezza regolari: Implementare valutazioni di sicurezza e aggiornamenti per affrontare proattivamente le minacce.
  • Partnership con esperti di sicurezza: Collaborare con aziende di cybersecurity per rimanere informati sulle minacce emergenti e sui progressi nella sicurezza.

In risposta alla situazione di Unsaflok e alla necessità più ampia di migliorare la sicurezza nel settore dell’ospitalità, molti hotel hanno effettuato la transizione dai chip MIFARE Classic 1K ai chip MIFARE Ultralight C nei loro sistemi di carte chiave. Questa migrazione rappresenta un cambiamento verso tecnologie più sicure che proteggono meglio da accessi non autorizzati e clonazione, affrontando vulnerabilità evidenziate da incidenti come Unsaflok.

Comprendere i chip MIFARE Classic 1K

I chip MIFARE Classic 1K sono stati ampiamente utilizzati in varie applicazioni, inclusi le carte chiave degli hotel, i biglietti dei trasporti pubblici e i sistemi di controllo degli accessi. Operano a una frequenza di 13,56 MHz e offrono 1KB di memoria dati. Sebbene questi chip fossero considerati sicuri al momento della loro introduzione, i progressi tecnologici e le analisi crittografiche hanno esposto delle vulnerabilità. In particolare, le debolezze nel loro metodo di crittografia (Crypto1) hanno permesso a hacker con risorse modeste di clonare le carte e ottenere accessi non autorizzati.

Vantaggi dei chip MIFARE Ultralight C

I chip MIFARE Ultralight C sono dotati di caratteristiche di sicurezza avanzate per superare i limiti dei chip Classic 1K. Ecco alcuni dei principali vantaggi:

  • Supporto al Standard di Crittografia Avanzato (AES): I chip Ultralight C utilizzano la crittografia AES, un notevole miglioramento rispetto all’algoritmo Crypto1 utilizzato nei chip Classic 1K. AES è uno standard di crittografia più robusto che offre un livello di sicurezza superiore contro la clonazione e gli accessi non autorizzati.
  • Protezione contro la manomissione: Questi chip includono meccanismi per rilevare e contrastare i tentativi di manomissione, rendendo difficile per le persone non autorizzate modificare la funzionalità del chip o accedere ai suoi dati.
  • Sicurezza a costo efficace: Nonostante le loro caratteristiche di sicurezza avanzate, i chip Ultralight C sono progettati per essere economicamente vantaggiosi per un ampio dispiegamento in settori come l’ospitalità, dove grandi volumi di carte chiave vengono emesse e gestite.
  • Compatibilità e integrazione: I chip MIFARE Ultralight C sono compatibili con l’infrastruttura NFC (Near Field Communication) esistente, facilitando agli hotel l’aggiornamento dei loro sistemi senza significativi investimenti in nuova hardware di lettura.

Come può assistere PrintPlast

In PrintPlast, diamo priorità alla sicurezza e alla soddisfazione degli ospiti degli hotel. In risposta all’incidente di Unsaflok, offriamo assistenza alle proprietà colpite e ci impegniamo in un’innovazione continua e nell’eccellenza nelle soluzioni di sicurezza.

  • Soluzioni di sicurezza personalizzate: PrintPlast fornisce soluzioni per carte su misura dotate di tecnologia di crittografia all’avanguardia. Il nostro team collabora strettamente con gli hotel per comprendere le loro esigenze e vulnerabilità, garantendo un approccio alla sicurezza personalizzato.
  • Tecnologie all’avanguardia per le carte chiave: Siamo leader nello sviluppo di tecnologie per carte, come le carte con crittografia dinamica, l’integrazione con i dispositivi mobili per l’accesso alle chiavi digitali e le carte abilitate alla biometria per una sicurezza rafforzata.
  • Formazione estensiva: PrintPlast offre supporto e formazione per il personale degli hotel che comprendono pratiche di sicurezza delle carte chiave, gestione dei sist

    emi e interazioni con gli ospiti per mantenere standard di sicurezza e servizio di prim’ordine.

  • Sviluppo continuo: Il nostro impegno per la sicurezza include sforzi di ricerca e sviluppo che mantengono noi e i nostri partner all’avanguardia rispetto alle minacce emergenti e ai progressi tecnologici.

In PrintPlast, vediamo questo come un’opportunità per riaffermare il nostro focus su innovazione, affidabilità e collaborazione con gli hotel a livello globale. Optando per PrintPlast, gli hotel non scelgono solo un fornitore di carte; selezionano un partner impegnato a garantire la sicurezza, la sicurezza e la soddisfazione di ogni ospite.

In tempi di avversità nascono opportunità per crescita e miglioramento. Possiamo lavorare insieme per utilizzare le intuizioni ottenute dall’incidente di Unsaflok per creare un piano per migliorare la sicurezza e la protezione nel settore dell’ospitalità. PrintPlast è impegnata a prendere l’iniziativa offrendo soluzioni, assistenza continua e mirando a un futuro in cui l’esperienza di ogni ospite sia sia piacevole sia ben protetta.